Proteggi il tuo peloso con gli antiparassitari!

I nostri amici a quattro zampe possono spesso incontrare sgraditi “ospiti”: i parassiti esterni.

Pulci e zecche sono senza dubbio i parassiti più noti e diffusi, ormai presenti nel nostro paese durante tutto l’anno. Questi fastidiosi animaletti, oltre a creare prurito e irritazioni cutanee all’animale che ha la sfortuna di ospitarli, possono anche causare dermatiti allergiche ed essere portatori di virus, batteri e protozoi responsabili di gravi patologie.

Ad essi si aggiungono zanzare e flebotomi, generalmente presenti nelle zone caldo-umide nel periodo estivo (maggio – ottobre).

La zanzara tigre, ad esempio, è la principale responsabile della diffusione della filaria. Questa patologia,  a cui sono esposti cani e gatti, nella sua forma più grave – denominata “filariosi cardiopolmonare”- provoca gravi disturbi cardiaci e respiratori che, se non tempestivamente diagnosticati e curati, causano il decesso dell’animale colpito.

I flebotomi invece, conosciuti anche come “pappataci”, sono portatori della leishmaniosi. Si tratta di una grave malattia cronica, non completamente curabile, che colpisce i cani, causando danni gravi, progressivi e spesso irreversibili.

E’ evidente insomma che la prevenzione, attraverso l’uso corretto e regolare di antiparassitari, è la migliore forma di protezione che possiamo garantire ai nostri amici a quattro zampe.

La varietà di prodotti disponibili è davvero molto ampia e diversificata per cani e gatti: dagli antiparassitari orali, a quelli in spray (spot on), sino ai collari.  Numerosi anche i principi attivi, alcuni dei quali di origine naturale e comprovata efficacia, come l’olio di Neem.

Poiché molteplici fattori incidono sulla scelta degli antiparassitari, solo il veterinario saprà indicarci il trattamento più adatto ed efficace per il nostro amico peloso, che tenga conto delle sue caratteristiche, delle sue condizioni di salute, del tipo di vita e dei luoghi con lui abitualmente frequentati.

Importante infine contattare il veterinario anche prima di portare in vacanza il nostro animale, al fine di accertare se il luogo di villeggiatura sia interessato da specifici o particolari rischi, magari assenti o minori a casa nostra, ed adeguare la protezione antiparassitaria.

Proteggiamo i nostri cani e i nostri mici con la prevenzione: semplici abitudini che garantiranno loro salute e benessere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*