La processionaria: Un pericolo per i nostri amici a quattro zampe!

La processionaria: Un pericolo per i nostri amici a quattro zampe!

E’ finalmente arrivata la bella stagione, che, purtroppo, porta con sé anche serie insidie per i nostri amici a quattro zampe. Una di queste è rappresentata dalla processionaria, una farfalla notturna che nidifica su pini e querce, formando caratteristici bozzoli bianchi. Allo stadio larvale l’insetto si presenta come un bruco peloso che, nonostante l’apparenza innocua, costituisce un pericolo potenzialmente letale per gli animali domestici, poichè Il suo corpo è  ricoperto da peli urticanti. I più esposti   sono i cani che, abituati ad annusare il terreno, potrebbero avvicinarsi troppo a questi bruchi o addirittura tentare di ingoiarli, incuriositi dal loro particolare modo di muoversi a terra, uno dietro l’altro, in lunghe file indiane.

Il contatto con le larve di processionaria provoca nell’animale lo sviluppo di violenti ed acuti processi infiammatori che si manifestano e si aggravano nel giro di poche ore, colpendo la bocca, le vie respiratorie e, nei casi più gravi, anche l’esofago e lo stomaco. Le sostanze urticanti provocano quindi difficoltà respiratorie che, in assenza di tempestivo intervento, potrebbero portare anche al soffocamento, ma anche irritazioni delle mucose, della lingua soprattutto, che rischiano degenerare in fenomeni di necrosi.

Quindi, se dopo una passeggiata o dopo essere stato all’aperto il tuo cane dovesse manifestare fenomeni di irritazione, eccessiva salivazione, difficoltà respiratorie o sintomi più gravi, rivolgiti immediatamente, con la massima urgenza, al tuo veterinario di fiducia o ad un Pronto Soccorso veterinario. In questi casi intervenire immediatamente è essenziale!

Per oggi è tutto!

Vi aspettiamo con i prossimi articoli su consigli & tutela!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*