Gatti a primavera

È arrivata la primavera: la natura si risveglia, il giardino si riempie di germogli e fiori coloratissimi ed ecco intravedersi le prime cucciolate.

I nostri mici festeggiano con spensieratezza la possibilità di zampettare tra l’erba verdeggiante all’aria aperta, sonnecchiando al sole o curiosando alla scoperta del mondo che li circonda, magari a caccia di qualche piccolo animaletto.
E finché loro si godono la natura, noi progettiamo di colorare il giardino con vasi di fiori e piante multicolori.

Sapete però che ne esistono alcune specie rischiose per la salute delle nostre audaci tigri domestiche?

piante_velenose

Certo, il gatto è un animale molto forte, ma è altrettanto sensibile ai fiori.
Per esempio proprio il fiore de narciso può provocare infiammazioni alle fauci e salivazione incontrollata.
Tulipani e giacinti invece contengono all’interno dei bulbi una sostanza particolarmente intossicante, che può portare vomito,diarrea, stato confusionale, respirazione difficoltosa e barcollamenti. Alcune varietà di giglio inoltre contengono un veleno così tossico che causa un forte collasso renale, mentre i profumati mughetti, se ingeriti accidentalmente, provocano vomito, diarrea ma anche crisi epilettiche e aritmia, rischiando di portare al decesso la povera creatura.
In tali casi è assolutamente necessario il pronto intervento di un medico veterinario, che può sicuramente aiutare il nostro amico a quattro zampe.
Pertanto informiamoci bene prima di scegliere con quali fiori addobbare il nostro giardino e, se proprio non vogliamo rinunciare a queste specie stupende ma pericolose, adoperiamoci affinché siano situate in zone non accessibili per i nostri felini, magari utilizzando opportune recinzioni o collocandoli su balconi per loro irraggiungibili.
Al contrario, poniamo una lettiera in un angolo remoto del giardino, al riparo da sguardi indiscreti: così facendo il gatto si sentirà più a suo agio nell’ambiente esterno e noi dovremmo riuscire a evitare che usi il nostro giardino come toilette.
Infine, per far felice il nostro micio, si può piantare erba gatta a volontà.
Per lui si tratterà di uno spuntino invitante e gustoso, mentre per noi sarà una buona esca che magari eviterà attentati ai nostri nuovi vasi fioriti.
erba gattaQuesta pianta crea curiose reazioni sui gatti: se per alcuni ha effetto calmante e sedativo, in altri porta a una sensazione di beatitudine tale da farli correre e saltare in preda a una travolgente euforia.
Anche l’alisso, il rosmarino e il brugo sono piante particolarmente apprezzate dai felini.
Chiedete informazioni al vivaio dove acquistate le piante: di certo vi sapranno consigliare sapientemente in merito.

Serena Q.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*